Dizionario

Scritto da Angelo D. :: [Martedì, 31 Maggio 2016 17:17]

 

RICERCA FACILITATA: Clicca "Ctrl + f" ed inserisci la parola che cerchi per metterla in evidenza

 

4koma = Quattro vignette. Fumetto breve. 4コマ

Bishoujo / Bishounen = Bella ragazza / bel ragazzo. 美少女 / 美少年

CG / computer grafica = Generazione e manipolazione di immagini per mezzo del computer.

Chan = Suffisso vezzeggiativo applicato a: bambini fino ai 7-8 anni; bambine anche di età più avanzata; amici che si conoscano da tempo; altre persone con cui si è in intimità. ちゃん

Chibi = Piccolo, basso. Indica solitamente versioni rimpicciolite, con teste caricaturalmente enormi dei personaggi. ちび、チビ

Comiket = Festival ospitato attualmente al Tokyo Big Sight, ad Odaiba (baia di Tokyo). Principali partecipanti sono stand che vendono doujinshi di produzione propria e cosplay. In giapponese si chiama "komiketto" コミケット, derivato da "comic market" (コミック・マーケット). Si tiene due volte l'anno: a dicembre (冬コミ, "fuyu komi", comiket invernale) e ad agosto (夏コミ, "natsu komi", comiket estivo).

Dakimakura = Cuscini molto lunghi (o federe per questi cuscini) con immagini di personaggi di manga/anime, spesso raffigurati come se fossero distesi a letto. Dal giapponese daku (抱く , abbracciare) e makura (枕, cuscino). 抱き枕、だきまくら

Dono = Suffisso onorifico maschile, pressoché in disuso, frequente però in opere ambientate nel Giappone pre-1800 o per intenti comici. 殿

Doujinshi = Fumetto amatoriale autoprodotto che ha come protagonisti personaggi di opere più famose ("doujin" = stessi personaggi, "shi" = rivista). Non implica necessariamente contenuti per adulti. 同人誌

Ecchi = A seconda dei casi, può significare "osè", "maniaco" o definire una scena sessualmente allusiva. Deriva da hentai, dato che ecchi è la storpiatura giapponese della pronuncia inglese della lettera H. エッチ

Fanservice / Saabisu = Particolare ininfluente sulla trama inserito per la gioia dei fan. Solitamente a sfondo erotico (inutile scena in cui si vedano ragazze in costume, seminude, in situazioni equivoche) o di carattere tecnico (spiegazioni o scene superflue che approfondiscano il funzionamento di un robot). In giapponese si usa "saabisu". サービス

Fujoshi = Ragazza o donna il cui maggior interesse è rappresentato dallo yaoi. In Giappone ha senso dispregiativo (significa "ragazza marcia"), ma viene usato tra le fujoshi stesse. 腐女子

Futanari = Ragazza o donna con attributi maschili (non metaforicamente). ふたなり

Gaijin Manga = Fumetto di ispirazione manga, creato da autori occidentali.

Harem = 1) genere di opere in cui un protagonista maschile è circondato da più di novemila personaggi femminili. 2) finale di un videogioco erotico in cui il protagonista, anziché ritrovarsi tra le braccia una sola delle ragazze, si ritrova a letto con tutte. 

Hentai = Letteralmente, "pervertito". Indica opere dal contenuto pornografico. ヘンタイ、変態
Hikikomori = Persona socialmente disagiata che non esce mai di casa, o addirittura dalla propria stanza. Dal verbo giapponese "hikikomoru", stare in casa, stare chiusi. 引き籠もり

Josei = Lett. "donna". Termine giapponese che indica un target demografico di manga o anime in Giappone, dedicato appunto alle donne e giovani adulte, corrispettivo femminile di seinen.

Kigurumi = Grossi costumi da indossare, stile mascotte. Dal giapponese "kiru" (indossare) e "nuigurumi" (pelouche). 着ぐるみ

Kouhai = Compagno più giovane o collega con minor esperienza. 後輩

Kun = Suffisso applicato ai bambini dopo i 7-8 anni o ad amici maschi con cui si sia in confidenza. Altri usi attestati, più rari. 君、くん

Loli = Personaggio femminile che è o mostra di essere in età prepuberale. Da "Lolita", romanzo di Nabokov. ロリ

Lolicon = "lolita complex", persona attratta da loli. ロリコン

Majokko = Storie riguardanti una giovane maghetta, strega o affini. Letteralmente, strega bambina. 魔女っ子

Manga = Termine giapponese con cui vengono indicati i fumetti in generale mentre da noi e nel resto del mondo lo stesso termine viene utilizzato per indicare esclusivamente i fumetti giapponesi. 漫画

Mangaka = Autore di manga. 漫画家

Manhua = Termine con cui vengono indicati i fumetti prodotti in Cina e Taiwan.

Manhwa = Termine con cui vengono indicati fumetti ed anime coreani. A differenza dei Manga, il senso di lettura è all'occidentale, infatti in Corea si scrive in orizzontale e da sinistra verso destra, come in Occidente.

Mecha = Robot, androide o quant'altro e quindi genere di opere che ne contengano. Abbreviazione del termine inglese mechanical. メカ

Meganekko = Personaggio femminile con occhiali. Dal giapponese "megane", occhiali e "ko", ragazza. 眼鏡っ娘、めがねっこ、メガネッコ

Miko = Ragazza o donna con vari compiti nei rituali shintoisti. Il suo costume tradizionale (bianco e rosso) è talvolta indossato dai personaggi femminili come forma di fanservice (vedi). 巫女、神子、巫子

Nekomimi = Letteralmente, orecchi di gatto. 猫耳

Neet = "not in education, employment, or training", giovani che "né studiano, né lavorano, né fanno apprendistato".

Otaku = In Occidente, fan accanito di manga ed anime. In Giappone, individuo sociopatico che fa dei manga/anime il suo interesse primario. Da un termine giapponese che significa "la sua casa". オタク
Osananajimi = Termine giapponese che indica un amico d'infanzia. Di conseguenza, personaggio con tale caratteristica. 幼馴染、おさななじみ

Otomen = Dal giapponese otome (ragazza, signorina) e l’inglese men (uomini), in poche parole uomini dalle passioni tipicamente femminili.

Pantsu = Mutadine, storpiatura dall'inglese pants. パンツ

Pantyshot = Scena od immagine in cui si vedano le mutande di un personaggio.

Panchira = Vedi pantyshot ("pan" = pantsu, "chira" = onomatopea dello sbirciare) パンチラ

Pettanko = Pagazza dal seno piatto. Dal giapponese "pettan", onomatopea di qualcosa di piatto e "ko", ragazza. ペッタン子、ペッタンコ

Raw = Scan prive di traduzione.

San = Suffisso generico per persone adulte (neutro, invariabile), genericamente tradotto con "signore/a", ma che può essere usato in rapporti più stretti del corrispettivo italiano. さん

Sama = suffisso onorifico per persone adulte, di condizione o posizione sociale più alta, o nella corrispondenza. 様

Scan = Fumetti scannerizzati da fan e distribuiti su internet.

Seiyuu = Doppiatore. Più dei loro colleghi italiani, i seiyuu sono coinvolti in operazioni di marketing e più che attori teatrali sono spesso idol, cantanti, modelle. 声優

Seinen = Lett. "maggiorenne", "uomo giovane". è un termine giapponese che, associato ad anime e manga, indica opere di questo tipo che hanno come target un pubblico maschile che va dalla maggiore età in su.

Seme = Partner attivo in una relazione omosessuale. Dal verbo giapponese "semeru", attaccare. 攻め、せめ、セメ

Senpai / Sempai = Compagno più anziano o collega con più esperienza. 先輩

Sensei = Maestro (in ogni caso: professore, insegnante di musica, di arti marziali etc.; onorifico per registi, disegnatori, musicisti od artisti in generale). Altri usi attestati, più rari. 先生

Shimapan = Mutande a righe. シマパン

Shota = Personaggio maschile che è o mostra di essere in età prepuberale. ショタ

Shotacon = "shota complex", persona attratta da shota. ショタコン

SoL / slice of life = Genere di opere in cui si descrive la vita di tutti i giorni dei personaggi (realistica o meno che sia)

Tankoubon = Volume, libro. Nel caso di manga, singolo numero di una serie di fumetti. 単行本

Trap = Personaggio maschile che ha tratti spiccatamente femminili e/o si trucca e si veste da ragazza. In giapponese, si usa il termine otoko no ko (男の娘), ragazza-uomo; gioco di parole sull'omofono 男の子, che vuol dire semplicemente ragazzo.

Yamato Nadeshiko = Cognome e nome dati dalla propaganda nipponica di inizio secolo scorso allo stereotipo di bellezza tradizionale giapponese (lunghi capelli neri, piccola, pelle bianca e, come nel resto del mondo, zitta e chiusa in casa). Yamato è l'antico nome del Giappone, nadeshiko è un fiore. 大和撫子

Yaoi / BL (boys' love) = Opere con contenuti o scene gay. やおい

Yuri / shoujo-ai = Opere con contenuti o scene lesbiche. Letteralmente, "giglio". ゆり、ユリ、百合

Uke = Partner passivo in una relazione omosessuale. Dal verbo giapponese "ukeru", subire. 受け、うけ、ウケ

Waifu = Storpiatura dell'inglese "wife", moglie. Slang che indica il proprio personaggio preferito. In giapponese si usa il termine "yome", sposa. 嫁

Zettai ryouiki = Indica la zona di pelle scoperta tra le autoreggenti e la minigonna. Sono stati proposti precisi rapporti matematici tra le parti (4:1:2,5 - nell'ordine, lunghezza della minigonna, lungezza della pelle, lunghezza della calza sopra il ginocchio. Fonte: Danbooru, wiki). Significa qualcosa come "zona assoluta" 絶対領域

 

 

ATTENZIONE: le spiegazioni riportate nel nostro dizionario si basano su definizioni convenzionali sviluppate da staff ed appassionati, di cui alcune pubblicate precedentemente in altri lidi. Lo staff è disponibile a rielaborare tali definizioni ove necessario, allo scopo di informare correttamente il lettore in cerca di delucidazioni. Non esitate quindi a contattarci per la richiesta di inserimento di nuovi termini e/o la correzione di definizioni ritenute errate.

Categorie Informazioni