Kids With Guns n.1

Scritto da Angelo D. :: [Venerdì, 04 Maggio 2018 09:23]
Recensione su Kids With Guns

kids with guns copertina di capitan artiglio

Sono passati diversi mesi da quando ho scoperto l'estro creativo di Capitan Artiglio (classe 1993), notato per puro caso tramite la copertina di un album di Murubutu (assieme ad altri lavori svolti per Rancore & Dj Myke, Max Zanotti) e successivamente seguito sui social mentre si districava tra i suoi dinosauri. Un punto fisso che l'ha caratterizzato fin da subito, facendolo conoscere proprio come "quello dei dinosauri" tra le fila di appassionati della nona arte in cerca di qualcosa di diverso e caratteristico. 

copertina de Il giovane Mariani e altri racconti di Murubutu per la versione in vinile

Copertina de “Il giovane Mariani e altri racconti” di Murubutu per la versione in vinile

Alla notizia della sua prima pubblicazione con Bao Publishing sono stato contento per lui, ma allo stesso tempo il timore, serpeggiando, si è insediato in me. Annunciare una trilogia di cartonati da 200 e passa pagine a colori non è proprio il classico esordio. Sia chiaro, tanto di cappello a una casa editrice che del modo di presentarsi e di proporre talenti è divenuta oramai un marchio di fabbrica ed esempio di marketing, ma a calcare la mano si rischia di pompare a dismisura un prodotto che potrebbe non essere poi così performante rispetto agli annunci. E' questo il caso di Kids With Guns, un volume magnifico dal punto di vista dell'edizione, ma che nel contenuto zoppica su vari fronti. 

La trama si apre presentando i tre fratelli Doolin, figli d'arte del famoso bandito Bill “La Morte”, alle prese con l'ennesimo colpo in ballo. Al punto di incontro Duke e Dave discutono delle prossime mosse atte a recuperare la refurtiva, Dan si presenta poco dopo in compagnia di una bambina la cui storia è un mistero, ma che di fatto viene reclutata nella banda come adottiva del terzo fratello. Una serie di rocamboleschi eventi divide forzatamente il gruppo, gettando nel calderone anche l'esistenza dei teschi di Moloch (artefatti magici capaci di donare straordinari poteri) e la sensazione di essere di fronte a un intreccio molto più grande di quello che si pensa. 

dino doppia testa

Ma a conti fatti cosa stona in quella che pare essere un'avventura epica, fatta di cowboys e dinosauri giganti, sogno erotico di ogni lettore nato negli anni '80? Innanzitutto la narrazione che, a parer mio, non è molto fluida, a brevi tratti caotica, e richiede più letture per farsi un quadro chiaro degli eventi. In secondo luogo il tratto che risulta essere altalenante, con alti e bassi evidenti. Questi sono i due elementi che minano maggiormente l'opera e che confermano i dubbi su di una pubblicazione così complessa e lunga per un esordiente, con l'aggiunta di una caratterizzazione dei personaggi che, vuoi per i cambi di scena repentini, vuoi per la mole di intrecci proposti, non brilla eccessivamente.

Troppa carne al fuoco per un talento che merita supporto, ma che forse poteva concentrarsi su un lavoro meno corposo prima di avventurarsi nella creazione di un mondo in cui è evidente la volontà di volerlo caratterizzare con svariati elementi, ma che per mancanza di esperienza e tempo di riflessione rischia di essere un calderone di idee. Sia sul fronte del filone narrativo da seguire che della mole di disegni da elaborare. Disegno che ha già un'impronta ben precisa e oliata, impossibile da confondere, ma che non deve e può fermarsi agli attuali standard, soprattutto dopo aver già proposto tavole possenti (come alcune proposte in questo articolo).  

Variant

Kids With Guns risulta essere infine un buon fumetto citazionistico, con elementi che prendono ispirazione da Xenozoic Tales (fumetto del 1986),  Cadillacs and Dinosaurs (videogioco arcade del 1993 ispirato al fumetto precedentemente citato) da cui Capitan Artiglio pesca a piene mani, fino ad arrivare ai Gorillaz (tramite la loro omonima canzone) e diverse altre citazioni più o meno comuni ed evidenti (Dragon Ball, Pokemon, ecc...). Per non parlare del suo avatar, figlio di Claw, platform del 1997 per PC della Monolith Productions (casa madre di titoli più conosciuti come F.E.A.R., Condamned e la serie recente de La terra di Mezzo basata su Il Signore degli Anelli). 

clawpc0f

Ovviamente è presto per dare un giudizio definitivo su un'opera annunciata in più parti e con tutto il tempo a disposizione per raddrizzare il tiro e crescere. Il potenziale che questo giovane autore ha mostrato è evidente come è scontato il fatto di essere di fronte ad un esordio notevole, ma è altrettanto evidente che serve ancora molto lavoro a capo chino.

Kids With Guns – volume 1 (di 3) di Capitan Artiglio

Bao Publishing – 2018

Cartonato 17 x 24 cm – 208 pag. a colori – 20,00 euro

 

Angelo D. Ascani

Hits 327 views
Categorie Recensioni

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna