Anteprimae Manga - Speciale Bao

Scritto da Luca Auron :: [Venerdì, 25 Gennaio 2019 20:03]

 

Per festeggiare l’arrivo di Bao Publishing tra le case editrici che pubblicano manga (cosa estremamente gradita, vista la quantità di serie valide ancora inedite in Italia), vediamo in questo “Anteprimae” lampo cosa ci offrirà il suddetto publisher (non preoccupatevi, vi ricorderò della loro uscita al momento opportuno):


FIORI DI BISCOTTO di Hisae Iwaoka
hana bolo 4730

In questa raccolta di mini racconti, Hisae Iwaoka ci offre una pletora di storie diverse, tutte collegate in qualche modo al mondo scolastico. Si parte dal mistero del coniglietto in fuga dalla propria “gabbia”, per continuare con la scelta da parte di due ragazze uscite dal club di pallavolo di far parte di un'altra associazione studentesca, a cui seguono le memorie di un vecchio professore riguardanti la propria di insegnante e così via, fino ad arrivare alle allucinazioni di uno studente che vede un essere completamente nudo all’interno di luoghi chiusi. Insomma, la varietà non manca e il peculiare tratto per cui i personaggi sembrino dei teruteru bozu (giusto per rimanere in ambiente nipponico) o dei bambolotti con il testone non fanno che rendere questo manga ancora più interessante. Tuttavia la breve durata delle storie non lascia sempre una conclusione soddisfacente il che rende l’indice di gradimento del volume altalenante.

 

bolo1

bolo2

 


HENSHIN di Ken Niimura
henshin 16529

Una ragazza che scopre una sconcertante verità sul proprio zio, una famiglia con poteri supernaturali che deve far finta di essere normale, discorsi sui gatti, i loro escrementi e su quanto sia difficile non andare in bagno al di fuori della propria casa, le disavventure di un giapponese a Parigi... Cos’hanno in comune tutte queste storie? Sono state partorite da Ken Niimura e in uno stile tutto particolare: i disegni sembrano usciti da un fumetto occidentale, le vignette cambiano forma racconto dopo racconto, il black humour e il bizzarro si impadroniscono delle tavole (così come l’autore stesso, protagonista in più di una storia). Insomma, un trip fumettistico pazzesco che ha conquistato in America le pagine di Image Comics. Motivi per non prenderlo? Se cercate qualcosa di più “tradizionale” rischiereste di non venire travolti da questo tsunami di risate, lacrime e perplessità.

 

 

henshin1

henshin2

 

DOSEI MANSION di Hisae Iwaoka
51HmUl55LKL. SX348 BO1204203200
Nella stazione (o per meglio dire nazione, vista la dimensione) spaziale che aleggia sulla Terra a trentacinquemila chilometri di altitudine, la vita prosegue come al solito. Mitsu, il giovane protagonista di questo manga, ha appena finito le scuole medie e anziché proseguire gli studi, decide di dedicarsi alla carriera di... lavavetri. Scelta bizzarra direte voi, ma la verità è che il padre di Mitsu, Aki, è scomparso anni fa facendo questo lavoro e vista l’ammirazione per il padre, la decisione è stata scontata. Attrezzati di tutto punto, i lavavetri spaziali si occupano di pulire i vetri di persone facoltose, e, così come da noi c'è il rischio di cadere da un palazzo, qui nella peggiore delle ipotesi si precipita a terra, anzi, sulla Terra. Nella compagnia di pulizie, Mitsu lavora con Kageyama (suo padre adottivo), Jin (il suo mentore), e Makoto (ex-collega del padre e in pessimi rapporti con suo figlio). “Dosei Mansion” è un manga senza dubbio affascinante, pacato, in cui la maggior parte del tempo lo si passa con il sorriso sulle labbra senza però escludere momenti drammatici che, caratterizzando la vita di ognuno di noi, non risultano fuori luogo in un prodotto che potremmo definire “slice of life”. Difetti? Qualche dettaglio in più sul perché sia stata costruita la stazione spaziale e qualche tavola che faccia risaltare il potere evocativo dell’ambientazione sarebbero stati graditi, non lo nego.

 

dosei1

dosei2

Di Luca "Auron" Piscitelli

Categorie Articoli

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna