Vignettae intervista: Javier Arrés

Scritto da Luca Vivi :: [Giovedì, 11 Ottobre 2018 16:39]

Leggendo gli articoli dedicati all'Heroes Comic Con di Madrid (fieramostre) avrete probabilmente notato delle immagini ad opera di un artista che mi ha particolarmente colpito. Sto parlando di Javier Arrés, che è stato così gentile da concederci un'intervista, con risposte davvero interessanti e mai banali. Ringraziandolo ancora vi lascio alle domande che potrete trovare in versione originale inglese in fondo all'articolo. Buona lettura! 

1Ciao, prima di tutto, grazie per averci concesso un po' del tuo tempo per questa piccola intervista. Ho recentemente visitato l'Heroes Comic Con di Madrid e sono stato davvero colpito dalla tua arte. I dettagli, lo stile, avrei potuto guardare le tue opere tutto il giorno. E' stata la prima volta che ho conosciuto il tuo lavoro e deduco che molti in Italia non ti conoscano. Quindi, come prima domanda, puoi presentarti ai lettori di Vignettae.it? Sono sicuro che tu sia la persona più adatta per descrivere quello che fai.

Sono un visual artist, gif artist e un illustratore andaluso che vive a Madrid. Il mio lavoro è diviso in due strade, le illustrazioni in bianco e nero di dimensioni differenti, evidenziando le più grandi che sono folli, e i "Visual Toys" o gif che sono piccole animazioni con alcuni punti colorati. Tutto è parte dello stesso mondo, il mio personale universo, che è una somma infinita di tutto quello che mi piace e di cui sono appassionato; surrealismo, steampunk, fantascienza, macchinari fantastici, architettura, città, hot dogs, cultura pop, catastrogi, luci al neon, tabelloni, un drago, montagne russe... Tutto questo e molto di più. Costruisco in maniera egoistica e con totale libertà. Il risultato genera un effetto ipnotico su chi guarda, la sua immaginazione è attivata e non riesce a togliere gli occhi dall'illustrazione o dal "Visual Toy". javier arres gif - javier arrés gifartist - JAVIERARRES - javierarres

Hai uno stile davvero unico, con tutti quei piccoli dettagli in paesaggi così stupefacenti e surreali. Come ti vengono le idee per le tue illustrazioni? Quali sono le tue ispirazioni? Hai qualche artista di riferimento?

Le mie illustrazioni e gif sono il risultato di anni di lavoro che non volevo fare. Artwork su commissione, niente di originale, senza immaginazione, con stili pieni di cliches e usati, e progetti noiosi. Così ho deciso di sviluppare ciò che volevo disegnare, le mie idee e passioni. 

Quello che mi ispira è una delle chiavi dei miei disegni, sono inspirato da tutto, mi piacciono molte cose, un edificio Vittoriano logoro che ho visto in un film e una ciotola di Ramen, o anche un bel cactus e un macchinario fantastico. Perchè non mettere tutto insieme? 

Come ispirazioni puramente artistiche, amo tutto ciò che è iper-dettagliato, qualsiasi artista o pittore che è attento ai dettagli. Dai libri di "Dov'è Waldo?" o i disegni di Geoff Darrow a Pieter Bruegel passando per El Bosco. L'eccessivo in ogni tempo e in ogni disciplina artistica. Eyeyah Ho visto che fai anche gif animate oltre alle illustrazioni. Cosa ti piace fare di più? Quali sono le principali differenze nel realizzare lavori di questo tipo? E, soprattutto, quanto tempo impieghi per elaborare illustrazioni fantastiche, come quella che hai recentemente fatto per il "New York Times" o per il magazine di Singapore "Eyeyah"?

Quello che mi piace maggiormente sono le illustrazioni più grandi, sono una sfida superiore e il risultato è brutale. La differenza nel realizzare l'una o l'altra, illustrazioni o gif, non è enorme. Le mie illustrazioni chiedono di essere animate, montagne russe e macchine folli, quindi do loro vita. Diciamo che le gif sono piccoli momenti di vita del mio universo catturati.

L'illustrazione per il New York Times mi ha richiesto 4 giorni, 10 ore o più di lavoro ogni giorno. Per il "Food Maze" che ho realizzato per "Eyeyah" ho avuto più tempo, ma non meno di una settimana.

javier arres - work in progress - new york times illustration - javier arres - bigNyTimes

Dato che Vignettae.it è principalmente un sito dedicato al fumetto, devo chiedertelo. Pensi che potresti disegnare dei fumetti in futuro? Magari... incorporare la tua arte in qualcosa di differente rispetto a quello che stai facendo ora? Mi piacerebbe molto leggere qualcosa realizzato nel tuo stile.

La verità è che il mondo dei fumetti mi interessa. Amo le buone storie e essere in grado di narrarne una in un fumetto sarebbe grandioso, ma al momento sono più coinvolto nel mondo dei videgiochi indipendenti. Stiamo terminando, un amico e un partner, un app per dispositivi mobile, platform e puzzle, molto divertente; e per il 2020 vogliamo farne una con al 100% la mia arte, con il mio universo di gif e città iper-dettagliate. Siamo molto eccitati per questi progetti e mi prendono un sacco di tempo, quindi il fumetto dovrà aspettare, ma non escludo nulla.

Logo Javier ArresSito: https://javierarres.wordpress.com/ 

Instagram: https://www.instagram.com/javierarres/

 

-----------

 

Hi, first of all, thank you for giving us some of your time and doing this little interview. I’ve recently visited “Heroes Comic Con Madrid” and I was really impressed by your art. The details, the style, I could have watched those all day. It was the first time I got to know your work, and I have to assume that most people in Italy don’t know you.
So, as a first question, can you introduce yourself to the readers of Vignettae.it? I’m sure you’re the best person to describe what you do.

I am a visual artist, Gif Artist and andalusian illustrator based in Madrid. My work is divided in two ways, the illustration in black and white in different sizes, highlighting the biggest ones that are crazy, and the "Visual Toys" or Gifs that are small animations with some colored spots. Everything is part of the same world, my personal universe, which is an infinite sum of everything that I like and I am passionate about; Surrealism, stempunk, science fiction, fantasy machines, architecture, cities, hot dogs, pop culture, catastrophes, neon lights, billboards, a dragon, roller coasters... All that and much more. I build egoistically and with total freedom. The result generates a hypnotic effect on the viewer, his imagination is activated and he can not take his eyes off the illustration or Visual Toy.

 

You have a really unique style, with all those little details in such astonishing and surreal view. How do you come up with the idea for your illustrations? What are your inspirations? Do you have any artists that you look up to?

My illustrations and Gifs are the result of years of work I did not want to do. Artworks by commissions nothing original, without imagination, cliches and worn styles and boring projects. So I decided to develop what I wanted to draw, my own ideas and passions
What inspires me is one of the keys of my drawing, everything inspires me, I like many things, a worn Victorian building that I saw in a movie and a bowl of Ramen, also a nice cactus and a fantasy machine. Why not put everything together? As for purely artistic inspiration, I love everything that is hyper detailed, any artist or painter who is neat in detail. From the books of "where's waldo?" or the drawing of Geoff Darrow to Pieter Bruegel through El Bosco. The excessive of any time and in any artistic discipline.

 

I’ve come to know that you also do animated gifs other than illustrations. Which do you like the most? What are the main differences in doing those kind of things? And most importantly, how long does it take for you to come up with an amazing illustration, like the one you recently did for the “New York Times” or for the Singapore magazine “Eyeyah”?

What I like most are the giant illustrations, they are a superior challenge and the result is brutal. The difference between making one and another, illustrations or gifs, is not very big. My illustrations asked to be animated, roller coasters and crazy machines, so I gave them life. Let's say the gifs are small life-captures of my universe.
The illustration for the New York Times took me four days, ten hours every day or more of work. For the "Food Maze" illustration for "Eyeyah" I had more time, but not less than a week.

 

Since Vignettae.it is mainly a comic book site, I must ask you this. Do you think that you could draw some comics in the future? Like… incorporating your art into something different than what you’re doing? I’d love to read something in that style.

The truth is that the world of comics interests me. I love good stories and being able to narrate one in a comic would be great, but right now I'm more involved in the world of indie video games. We are finishing, a friend and partner, a mobile app platform and puzzles very funny, and by 2020 we want to get one 100% with my art, with my universe of gifs and hyperdetailed cities. We are very excited about these projects and they occupy a lot of time, so the comic must wait, but I do not rule out anything.

Logo Javier ArresSite: https://javierarres.wordpress.com/ 

Instagram: https://www.instagram.com/javierarres/

 

Luca Rago

Categorie Articoli

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna