Anteprimae Manga - Aprile 2019 (Prima parte)

Scritto da Luca Auron :: [Domenica, 31 Marzo 2019 20:23]

Con la primavera ormai arrivata, con il suo sbocciare di fiori e lo svolazzare di polline e antistaminici da ingoiare, in campo manga c'è una vera e propria fioritura di novità, tanto da richiedere una suddivisione in due parti della rubrica. La prima parte conterrà le novità Star Comics e Dynit, la seconda quelle Panini Comics e JPOP. Inoltre non solo i manga nuovi in arrivo sono tanti, ma sono anche di buona qualità, soprattutto da parte delle due "big", Star e Panini. Ma bando alle ciance, e partiamo con Anteprimae partae uno.

 

STAR COMICS

 

TO YOUR ETERNITY di Yoshitoki Oima

11,5×17,5 B b/n con sovrac. 192pp € 5,50

eternity

logo png

Trama: Secoli fa una creatura informe di origine aliena precipita sulla Terra e assume le sembianze di diversi tipi di animali, fino a quando incontra, sotto forma di lupo, un ragazzo che si prende cura di lui. Il tempo passa, la creatura si affeziona al giovane, ma quando quest'ultimo muore durante un viaggio disperato, essa assume le sue sembianze e lo prosegue al suo posto. Il tempo passa e la creatura fa conoscenza con March, una bambina vivacissima destinata al sacrificio per proteggere il proprio villaggio. Tra i due si crea un legame, e con l'aiuto della sorella di lei, i tre dovranno sfuggire ad un destino terribile.

 

Perché iniziarlo? L'abilità di Yoshitoki Oima l'abbiamo già vista in “A Silent Voice” e anche in questo manga abbiamo una storia toccante, con personaggi vivi, anche in un setting completamente diverso da quello dell'opera precedente.

 

Perché non iniziarlo? Il tratto seppur curato resta piuttosto “rigido”, il che rende le scene d'azione meno efficaci di quanto ci si aspetterebbe.

immortal1

immortal2

 

PERFECT WORLD di Rie Aruga

11,5×17,5, B b/n con sovracc. 176pp € 4,90 logo png

Perfect World cover thumb

Trama: Il destino è spesso crudele, lo sa bene Tsugumi, impiegata presso un'azienda di interior design che ad una festa di un suo cliente ritrova la sua prima fiamma, Itsuki. I due si erano persi di vista, ma al solo rivedersi, in lei la fiamma si riaccende e decide di avvicinarsi nuovamente al ragazzo divenuto ormai un architetto piuttosto famoso nel settore. Purtroppo però Itsuki, mesi prima di rincontrarsi, fu coinvolto in un incidente che lo ha paralizzato dalla vita in giù, costringendolo alla sedia a rotelle. Potrà la forza dei sentimenti superare i problemi legati alla disabilità, oppure quest'ultima costringerà i due a separarsi una seconda volta?

 

Perché iniziarlo? Perché del tema della disabilità, trattato con successo in “Real” di Inoue, con meno in “1\100000” di Miyasaka, vale sempre la pena parlarne, stavolta nelle pagine di uno josei, destinato ad un pubblico (femminile, in questo caso) più maturo.

 

Perché non iniziarlo? Il tratto potrebbe risultare troppo semplicistico, mentre alcuni personaggi potrebbero essere maggiormente approfonditi.

 perfect1

perfect2

 

DRAGON BALL SIDE STORY: VITA DA YAMCHA di Akira Toriyama, Dragongarow Lee

11,5×17,5 B b/n 144pp € 4,50 logo png

dsadasda

Trama: Da bambini vi sarà sicuramente capitato di sognare di entrare nel mondo dei vostri personaggi preferiti, di essere protagonisti di una storia fantastica, incontrare amici fedeli e ragazze mozzafiato, sentirsi invincibili... ma cosa succederebbe se invece foste un personaggio secondario, addirittura terziario come Yamcha di “Dragonball”. Il bandito dai capelli lunghi quanto la sua lista di sconfitte verrà controllato da un ragazzo come noi, appartenente al mondo reale, con tutte le conoscenze del mondo creato da Akira Toriyama. Riuscirà Yamcha ad ottenere il rispetto che merita o rimarrà la macchietta comica utile solo per una partita di baseball?

 

Perché comprarlo? Perché l'idea alla base è geniale, ben sviluppate e assolutamente ben disegnata, con uno stile grafico pressoché indistinguibile da quello di Akira Toriyama di inizio serie.

 

Perché non comprarlo? Due sono le cose: o odiate “Dragonball” oppure avreste voluto uno spin-off sulla vita coniugale di un altro underdog, Krilin (spin-off che comprerei subito, tra l'altro).

 

 

yamcha1

yamcha2

 

DEMON SLAYER - KIMETSU NO YAIBA di Koyoharu Getouge

11,5×17,5 B b\n 192pp € 4,50

220px Demon Slayer Kimetsu no Yaiba volume 1

 

Trama: Tanjuro e la sorellina Nezuko vivono la loro tranquilla vita nel loro villaggio tra i boschi quando tragicamente un gruppo di demoni devasta tutto. Nel trambusto Nezuko viene attaccata e anziché morire si trasforma in un demone, dalla forza sovraumana e dall’istinto predatore. Dall’alto del suo amore fraterno Tanjuro scappa con lei e cerca di proteggerla come può, in ricerca di una cura che sembra impossibile da trovare e stando attento ai diversi cacciatori di demone in giro per il Giappone.

Perché iniziarlo? Perché è uno dei battle shonen di punta di Weekly Shonen Jump e l’ambientazione del Giappone feudale che sta rispopolando nei videogiochi può dare al lettore quell’iniezione di folklore e combattimenti con katane che non si vedono da un po’.

Perché non iniziarlo? Il look un po’ retro può scoraggiare un lettore abituato agli shonen più moderni.

 

 

 

 

 

yaiba1

yaiba2

 

RAISEKAMIKA di Hajime Segawa

13×18 B b/n e col. con sovrac. 240 pp € 5,90

201003

 

Trama: Kamika non ha un gran rapporto con i ragazzi: li considera tutti dei pervertiti e pochi di buono e quando incontra Raise, giovanotto che nel tentativo di "salvarla" da dei maniaci le palpa il seno, l’opinione non sembra cambiare. Passa del tempo e vediamo Kamika trasferirsi nella scuola di Raise, i due ovviamente rimangono ai ferri corti, ma all’improvviso si trovano teletrasportati in un mondo magico nel quale se la vedono brutta. A salvarli è una creatura chiamata Susano’o, che si rivela essere... il loro professore?

Perché iniziarlo? Se non siete stufi del sottogenere “isekai”, dove il protagonista si ritrova improvvisamente in un nuovo mondo, “Raisekamika” vi può dare qualche volume pieno di avventure e combattimenti.

Perché non iniziarlo? Il tratto è altalenante, e molte situazioni e dialoghi sembrano copincollate da “L’ABC degli stereotipi shonen”.

 

 

 

raise1

raise2

 

FAIRY GIRLS di Hiro Mashima e Boku

11,5×17,5 B.  b/n e col. 192 pp € 4,90

fairy girls 1

Trama: Le ragazze più rappresentative dell'ormai gilda più popolare del mondo manga, Fairy Tail, sono alle prese con una missione alquanto difficile: sconfiggere una delle cosiddette gilde oscure (gruppi di maghi fuorilegge), i Goblin Neri, e salvare il re, senza dimenticare di far chiarezza su dei fantomatici membri di Fairy Tail che sfruttano la popolarità della gilda per commettere nefandezze. Insomma, Erza, Juvia, Lucy e Wendy avranno un bel po' da fare in questo nuovo spin-off dell'opera di Hiro Mashima.

Perché iniziarlo? Dopo spin-off sull'infanzia di Gray, sulla vita all'interno di Fairy Tail e su quella delle altre gilde, un focus sui membri femminili del gruppo era inevitabile. Consigliato a chi vuole continuare a rimanere legato a questa serie conclusa, almeno fino all'arrivo del sequel...

Perché non iniziarlo? Il tratto, seppur diverso da quello di Mashima, non colpisce particolarmente, così come la trama in sé che è solo un simpatico riempitivo. Inoltre i personaggi subiscono un ulteriore appiattimento enfatizzandone solo certi aspetti, come la stoicità di Erza o la pucciosità di Wendy.

 

 

fairy1

fairy2

 

HUNGRY MARIE di Ryuhei Tamura

11,5×17,5 B. b/n 192 pp € 4,50

index

 

Trama: Ricordati dai vostri trascorsi scolastici (o dai precedenti Anteprimae) Maria Antonietta? Ecco, ora immaginate che abbia una figlia, rinchiusa da ragazzina in una torre e lasciata a soffrire la fame per anni: se pensate faccia battute sul dare brioches al posto del pane da dare al popolo, siete in errore, ma avreste ragione a pensare che abbia un debole per i dolci come la madre. Tutto questo preambolo per dire cosa? Che Lady Therese si è rincarnata... in un ragazzone esperto di arti marziali di nome Taiga, innamorato di sorella Sugiyama, suora adolescente della vicina parrocchia. Tra i due i sentimenti sono reciproci ma le divergenze religiose (taoismo e cristianesimo) e un certo spirito che possiede il corpo maschile (lasciando quello femminile allo spirito di Taiga) mettono i bastoni fra le ruote (del destino). Riusciranno i due a coronare il loro amore?

Perché iniziarlo? Per chi ha apprezzato la parte comica di “Beelzebub” (decisamente meglio sviluppata di quella combattiva) o vuole qualcosa che ricordi “Ranma 1\2” o “Cinderella Boy”, “Hungry Marie” potrebbe darvi quella carica di simpatia e botte marziali da parte di chi cambia corpo (e sesso) a piacimento che cercate.

Perché non iniziarlo? La troncatura su Weekly Shonen Jump non gioca a suo favore, con una trama che non fa in tempo a decollare.

 

hungry1

hungry2

 

DYNIT

 

GEREKSIZ di Minoru Furuya

16,5x24, B., 176 pp., b/n €16

Gerekushisu cover

Tatsumi ha quasi quarant’anni e da quando ne ha sedici si è dedicato quasi unicamente a preparare baumkuchen nella pasticceria di famiglia. La sua esistenza viene sconvolta da un fatto inaspettato: Tatsumi per la prima volta in vita sua... si innamora! Ma la via che conduce all’amore è costellata di ostacoli e fenomeni sovrannaturali inspiegabili... che lo trasformano in...?! Riuscirà Tatsumi a tornare alla sua normale vita? [da "Anteprima" Febbraio 2019]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

greksiz1

gereksiz2

 

di Luca "Auron" Piscitelli

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna