Anteprimae Manga - Aprile 2018

Scritto da Luca Auron :: [Sabato, 31 Marzo 2018 16:24]

Se gli ultimi due mesi sono stati in qualche modo "monotematici" per quanto riguada le novità ("amore" per febbraio e "violenza" per marzo), aprile ci riporta a una varietà di temi: "Anna dai capelli rossi" ci fa scoprire un classico della letteratura in forma di manga e "Disegna! Kakukaku Shikajika" la vita di una delle mangaka più talentuose in circolazione. "Saga of Tanya the Evil" e "Vita da Slime" ci portano in mondi alternativi più o meno fantastici, mentre continuano i manga scritti da Project Itoh, questa volta con uno sci-fi intitolato "<Harmony/>. Questo è anche il mese del ritorno di serie ormai dimenticate come "Wolf's Rain" e di progetti secondari legati a serie di successo come "One Piece Gold", "Fairy Tail S" e "Sword Art Online: Caibur". Chiudono il cerchio manga sentimentali di tutti i tipi: quello omosessuale di "Umibe no Etranger", quello maturo di "Ristorante Paradiso" e quello adolescenziale di "Tutti tranne te!". Inoltre a partire da questo mese, vicino ai manga più interessanti per il sottoscritto o per i membri della redazione, ci sarà un "bollino di qualità". Detto questo, diamo un'occhiata da vicino alle novità!
P.S. Le uscite Jpop di questo mese le trovate su Anteprimae di marzo. Mi scuso per il disagio.

 

PANINI

 

SAGA OF TANYA THE EVIL di Shinobu Shinotsuki e Carlo Zen 

13x18 B. b\n con sovracc. 168pp. €6.50

61stxWx9ExL. SX331 BO1204203200

 

Trama: Il cinico protagonista di questa serie si ritrova in una situazione ormai abbastanza usuale: è morto e si è reincarnato. Niente di nuovo quindi, se non che nell’Aldilà incontra Dio, o perlomeno un essere che si spaccia per lui, che seccato dalla sua mancanza di fede e dalla sua indisponenza, lo spedisce in un mondo dove la magia regna sovrana e per di più come una piccola bambina, Tanya, orfana di guerra ma con un grande talento per le arti magiche. Come se la caverà il nostro eroe (?) in un mondo nuovo spaccato dal conflitto tra un impero di ispirazione nazista e altri paesi dell’Europa?

Perché iniziarlo? L’ambientazione, viste le premesse, è originale e il cinismo del protagonista regala momenti interessanti, soprattutto il suo rapporto con le divinità (non c’è solo uno pseudo Dio cristiano ma anche divinità legate alle religionI buddista o induista).

Perché non iniziarlo? Ci vuole del tempo per capire cosa succede all’interno del mondo descritto e il ritmo narrativo è fin troppo veloce, creando confusione nel lettore poco attento.

 

 

 

tanya1

tanya2

 

ANNA DAI CAPELLI ROSSI di Yumiko Igarashi e L.M. Montgomery

13x18 B. b\n 200pp. €4.50

AkagenoAnne1

 

Trama: Tratto dal classico di L.M. Montgomery, “Anna dai capelli rossi” (o “Anne of Green Gables”) narra di una ragazzina molto vivace, Anne Shirley (mi raccomando, la “e” in Anne è importante) capitata per sbaglio nella famiglia composta dagli anziani coniugi Matthew e Marilla, che in realtà avevano richiesto in adozione all’orfanotrofio un giovane ragazzo forte per aiutarli nella vita di campagna. Grazie alla parlantina sciolta della ragazza dai lunghi capelli rossi, la severa Marilla cede alla tentazione di rimandarla indietro o di darla in adozione ad un’altra famiglia, e decide di tenerla con sé. Nel paese di Green Gables non mancano avventure, soprattutto con Diane, coetanea di Anne e presto sua grande amica, o Gilbert, dispettoso ma intelligente ragazzo della stessa scuola.

Perché iniziarlo? È sempre affascinante leggere in versione manga classici della letteratura occidentale, e “Anna dai capelli rossi” non è un’eccezione. E poi rimane senza dubbio più scorrevole di un romanzo di centinaia di pagine scritte più di un secolo fa, no?

Perché non iniziarlo? Non a tutti potrebbe interessare la vita quotidiana di un’adolescente canadese dell’Ottocento, così come non potrebbe piacere il tratto retrò, soprattutto gli occhi che a volte, da chiusi, sembrano grumi di inchiostro (o mascara da un certo punto di vista).

anna1

anna2

 

TUTTI TRANNE TE! Di Mayu Sakai

13x18 B. b\n 200pp. €4.50

Kimi to Dake wa Koi ni Ochinai cover

 

Trama: Subaru, essendo la più piccola di tre figli, si è sempre sentita oscurata dalla popolarità dei fratelli maggiori Wataru e Tooru, almeno fino all’arrivo dell’esuberante Arata. La sua ottusità, o ingenuità a seconda dei punti di vista, e la sua generosità colpiscono la giovane ragazza, che però è solo l’ultima delle sue pretendenti: come fare breccia nel suo cuore e allo stesso tempo eludere l’iperprotettività dei fratelli maggiori?

Perché iniziarlo? Per quanto piuttosto tradizionale, il tratto è pulito e il triangolo Subaru-Arata-Wataru regala più di un sorriso.

Perché non iniziarlo? La protagonista è abbastanza anonima, così come buona parte del cast, e venendo da serie recenti come “Taka e Hana”, la cosa si fa sentire parecchio.     

 

 

 

 

 

 

 

tutti1

tutti2

 

WOLF’S RAIN di Keiko Nobumoto, Toshitsugu Iida

13x18 B. b\n 392pp. €12,90

181408l

 

Trama: Si dice che i lupi si estinsero 200 anni fa, tuttavia l’ipotesi che alcuni di essi si siano confusi con gli umani non è da scartare a priori. Infatti Toboe, Tsume, Hige e Kiba sono tutti lupi capaci di assumere forma umana e si ritrovano dalla stessa parte solo per salvare la Fanciulla del Fiore di Luna, Cheza, chiave per l’accesso al Rakuen, il paradiso dove i lupi possono trovare la pace. Ovviamente sulle loro tracce non mancheranno esseri umani e non, volenterosi di sterminare gli ultimi esemplari di lupo per vendetta o usare Cheza a loro vantaggio.

Perché iniziarlo? Se siete orfani dell’”Anime Night” di MTV e volete ritornare a quei tempi con una delle serie chiave, “Wolf’s Rain” fa il suo lavoro. Il tratto è gradevole e la storia, per quanto condensata, regge.

Perché non iniziarlo? Essendo posteriore alla serie animata targata Bones, “Wolf’s Rain” non offre nulla di inedito e rischia di essere fin troppo succinto, tanto da trasmettere davvero poco per chi non ha seguito le imprese di Kiba e soci sul piccolo schermo.

 

 

 

wolf1

wolf2

 

STAR COMICS

 

VITA DA SLIME di Fuse, Taiki Kawakami, Mitz Vah Vignettae Logo3

13x18 B. b\n con sovrac. 176pp. €4.90

Tensei Shitara Slime Datta Ken cover

 

Trama: Quante volte abbiamo visto una scena in cui il protagonista si sacrifica per proteggere un amico o una ragazza? Tante. Quante volte abbiamo assistito alla sua resurrezione in qualche forma particolare o semplicemente con dei superpoteri? Abbastanza. Quante volte il protagonista si è reincarnato in un mondo fantasy? Più di qualcuna. Ma reincarnato come slime? Nessuna. A Satoru è accaduto proprio questo, ma a differenza degli slime resi noti da Dragon Quest, i suoi poteri sono senza dubbio più spaventosi, in quanto può assorbire qualsiasi essere vivente e assumerne i poteri. Tuttavia il nostro eroe non userà questa sua capacità in maniera malvagia, ma anzi aiuterà chiunque si troverà dalla sua strada, da un drago antico a un villaggio di goblin, passando per un gruppo di avventurieri e una forgia gestita da nani. Quali avventure aspetteranno Satoru, anzi Rimuru, in questo nuovo mondo? E chi è la ragazzina (o ragazzino?) che compare nei suoi sogni?

Perché iniziarlo? Perché al di là dell’originalità dell’incipit iniziale, c’è un manga fantasy solido, sia per contenuti che per il tratto. E diciamolo, chi non sarebbe curioso di vedere come può sopravvivere uno slime in un mondo abitato da demoni, mostri e quant’altro di più pericoloso ci sia?

Perché non iniziarlo? L’essere troppo overpowered da parte del protagonista e la lentezza del dipanarsi della trama potrebbero scoraggiare un lettore abituato ad altri ritmi. Inoltre, nonostante la premessa bizzarra, il lato comico non è granchè sviluppato, impallidendo rispetto a quello per esempio di “Kono Subarashii Sekai ni Shukufuku o!” (“Konosuba” per gli amici) giusto per citare opere dal setting simile.

slime1

slime2

 

<HARMONY/> di Project Itoh, Fumi Minato

13x18 B. b\n col con sovracc. 208pp. €5.90

Harmony cover

 

Trama: In un mondo in cui le nanotecnologie hanno risolto gran parte dei problemi del mondo, Kirie e altre due sue amiche decidono di evaderne tentando il suicidio per digiuno. Le cose non si concludono come dovrebbero e Kirie si unisce alle forze dell’Organizzazione Mondiale per la Salute, proteggendo la popolazione mondiale dal terrorismo che la insidia; questo almeno fino a quando viene cacciata e rispedita in Giappone, dove incontra dopo anni l’amica Miach e con lei rompere l’armonia garantita dalle nanotecnologie alle nuove generazioni dopo l’avvento del “Maelstrom”.

Perché iniziarlo? Se state apprezzando le opere di Project Itoh pubblicate negli ultimi mesi, sapete già cosa aspettarvi: ambientazioni realistiche a respiro internazionale, cura per i dettagli e tratto funzionale al racconto. Dopo il tema sovrannaturale di “Corpse Empire” o quello militare di “Genocidal Organ”, ora è il momento della fantascienza.

Perché non iniziarlo? Per quanto l’idea di fuga dall’utopia sia interessante, il lettore non viene catturato all’interno dell’opera come altri manga del genere, a partire da una protagonista che oltre a sembrare badass non ha molto da dire sul suo conto.

 

harmony1

harmony2

 

ONE PIECE GOLD di Eiichiro Oda

11,5x17,5 B. col. Con sovrac. 256pp. €9.90

576397

 

Trama: Quando una nave è talmente grande da essere uno stato a sé e quando essa si rivela un enorme casinò, allora non c’è altra soluzione che attraccare e tentare di arricchirsi. O almeno così hanno pensato tutti coloro che sono stati truffati dal proprietario della nave, Gild Tesoro e la sua assistente Baccarat, tra cui la ciurma capitanata da Monkey D. Rufy. Conoscendo i nostri eroi, le cose non si risolveranno a parole e non mancheranno azione e divertimento.

Perché iniziarlo? Se vi è piaciuto il film omonimo, a cui lo stesso Oda ha lavorato, allora questa mini serie sarà un buon pezzo da collezione. Un altro motivo valido sarebbe quello di poter finalmente rivedere la ciurma unita, visti gli avvenimenti dell’arco narrativo ora in svolgimento.

Perché non iniziarlo? Per quanto ci sia lo zampino di Oda, “One Piece Gold” non è necessario per apprezzare il resto della serie, quindi non sentitevi in colpa a lasciarlo sugli scaffali.

 

 

 

 

FAIRY TAIL S di Hiro Mashima

11,5x17,5 B. b\n con alette 192pp. €4.90

Fairy Tail S cover

 

Trama: A Happy piace il suo nome? Chi sarebbe un capo gilda migliore tra Luxus ed Erza? Perché Mashima non dà un taglio definitivo a questa serie? Le risposte a queste domande (magari non alla terza) le troverete in questa serie di mini storie e pagine extra avanz... raccolte negli anni di pubblicazione di “Fairy Tail”.

Perché iniziarlo? Se seguivate le uscite settimanali su rivista e quindi siete orfani (ormai già da un po’) di Natsu e soci, “Fairy Tail S” riuscirà a consolarvi per un po’, almeno in attesa degli altri spin off della serie.

Perché non iniziarlo? Come spesso accade con questo genere di opere, se non si è legati in qualche modo all’opera principale, si rischia di buttare via soldi, e “Fairy Tail S” non è esente da questi problemi.

 

 

 

 

 

 

fairy1

fairy2

 

JPOP

 

SWORD ART ONLINE: CALIBUR di Reki Kawahara, Shii Kiya, Abec

12x16,9 B. b\n col. Con sovracc. 192pp. €6.90

Sword Art Online Caliber cover

 

Trama: Quando Suguha mostra a Kirito il ritrovamento della spada Excalibur all’interno di ALfheim Online, il nostro spadaccino perfettino decide di riunire il vecchio gruppo di amici composto da Asuna, Lisbeth, Silica, Klein e Sinon. Il suo scopo? Avventurarsi nel dungeon già affrontato senza successo anni prima e mettere le mani sulla spada sacra. Attenzione però, le cose non andranno lisce come si pensa...

Perché iniziarlo? Se oltre alle Light Novel e alle prime serie manga arrivate in Italia, volete ulteriormente approfondire il vasto mondo di Sword Art Online, “SAO: Calibur” diventerà un’altra pietra per la costruzione dell’altare dedicato al Gary Stu del nuovo millennio.

Perché non iniziarlo? Se non avete seguito la massa all’epoca e non avete intenzione di gettarvi a capofitto nel mondo virtuale più popolare degli ultimi anni, allora fate come me e sperate che esca la terza stagione di “Log Horizon” canticchiando “Database”.

 

 

 

 

saoc1

saoc2

 

DISEGNA! KAKUKAKU SHIKAJIKA di Akiko Higashimura Vignettae Logo3

15x21 B. b\n col. Con sovracc. 192pp. €7.90

index

 

Trama: Akiko fin da piccola ha avuto la passione per gli shoujo, soprattutto quelli a tema storico o letterario, e non ha mai nascosto la volontà di diventare una mangaka di successo. Per questo motivo il suo obiettivo ai tempi delle superiori era di raggiungere un livello tale di abilità nel disegnare da frequentare l’Accademia delle Belle Arti e quindi ottenere la prima serializzazione su rivista; come fare però? Semplice, frequentare dei corsi tenuti dal severissimo (e alquanto violento) maestro Kenzou Hidaka, uno che urla in continuazione “Disegna!” anche quando vedi che stai per collassare. La sua esagerata passione per l’arte e la sua grande forza di volontà però colpiscono Akiko, che per tutta la vita ripenserà a quegli insegnamenti che l’hanno portata a diventare la mangaka di successo che è ora, ovvero Akiko Higashimura.

Perché iniziarlo? Non è comunissimo vedere autobiografie di mangaka famosi, anche se più che altro “Disegna!” è quasi una lettera di ringraziamento a una persona importante per la carriera e la vita dell’autrice, capace di trasmettere efficacemente le proprie emozioni al lettore.

Perché non iniziarlo? Se il tratto di Akiko Higashimura, autrice dell’ottimo “Kuragehime”, non vi piace, oppure non vi importa proprio nulla di lei, allora potreste non apprezzare un manga tanto intimista come questo.

disegna1

disegna2

 

DYNIT

 

RISTORANTE PARADISO di Natsume Ono Vignettae Logo3

17x24 B. b\n 176pp. €15.90

6759122

 

Trama: Siamo a Roma, ristorante Casetta dell’Orso, un manipolo di camerieri di mezza età con gli occhiali accoglie una giovane donna di nome Nicoletta. Colpita dal fascino e dai modi eleganti di uno di loro, Claudio, rischia di dimenticarsi il motivo della sua visita: far scoprire al nuovo compagno di sua madre, Olga, la sua vera identità. La genitrice non la prende bene e notando l’interesse di sua figlia per l’affascinante cameriere le propone un patto: Nicoletta dovrà rinunciare a dire la verità sul suo rapporto con Olga e in cambio la proprietaria del ristorante metterà una buona parola per farla avvicinare all’uomo, separato da anni ma con nessun interesse ad iniziare una nuova relazione.

Perché iniziarlo? Perché propone un mix di elementi difficilmente visibili: ambientazione italiana con personaggi italiani, situazioni familiari realistiche e rapporti sentimentali tra personaggi con un grande divario d’età.

Perché non iniziarlo? Il costo dell’edizione e il tratto onestamente non troppo gradevole potrebbero allontanare il lettore medio.

 

 

ristpar1

ristpar2

 

L’ULTIMO VOLO DELLA FARFALLA di Kan Takahama

17x24 B. b\n 154 pp. €14.90

ChounoMichiyuki1

 

Trama: Le donne più affascinanti sono spesso quelle più misteriose, e la cortigiana Kicho non fa eccezione: ai suoi piedi sono caduti uomini di tutte le categorie sociali, dai mercanti ai medici, ma nonostante questo il suo cuore è colmo di malinconia, un sentimento che ha origini oscure...

Perché iniziarlo? L’accuratezza storca e il tratto elegante lo rendono un manga assai interessante da leggere.

Perché non iniziarlo? Il prezzo e il numero tutto sommato minimo di pagine non lo rendono il più accessibile degli acquisti.

 

 

 

 

 

 

 

tumblr o6n4puL1lT1u977qko1 1280

tumblr o6n4qdAqVc1u977qko1 1280

 

FLASHBOOK

 

UMIBE NO ETRANGER di Kii Kanna

UmibenoEtranger1

 

Trama: Dopo l’arrivo sull’isola dove abita sua nonna, Shun vive una vita tranquilla: aiuta i suoi abitanti con piccoli lavoretti, frequenta l’esuberante Eri e la sua fidanzata Suzu, scrive un romanzo e ammira da lontano un giovane ragazzo orfano. Quando i due riescono finalmente a scambiarsi qualche parola, i sentimenti di Shun escono fuori, e il ragazzo, di nome Mio, sembra già essersene accorto ma, per quanto ne sia grato, dovrà essere trasferito in un orfanotrofio in un’altra città e quindi non può contraccambiarli. Passano tre anni e a Shun viene detto che avrà un nuovo coinquilino: indovinate di chi si tratta?

Perché iniziarlo? È una storia d’amore breve ma intensa, tra due personaggi verosimili e interessanti; il tutto è accompagnato da un tratto pulito e molto gradevole.

Perché non iniziarlo? È uno shounen-ai con alcune scene piuttosto esplicite, quindi se cercate qualcosa di più “platonico” dovreste rivolgervi altrove.

 

 

 

umibe1

umibe2

 

Luca "Auron" Piscitelli

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna