Anteprimae Manga - Ottobre 2017

Scritto da Luca Auron :: [Domenica, 01 Ottobre 2017 12:23]

Con l'autunno, oltre a piogge più forti e foglie che cadono, arrivano anche tante novità in fatto di manga. Ecco più nel dettaglio cosa ci aspetta il mese di ottobre!

 

PANINI

 

PLATINUM END di Takeshi Obata e Tsugumi Ohba

11,5x17,5 B. b\n 192 pp. €4,50

Platinum End Volume 1

 

Trama: Dopo la morte dei genitori e l’adozione da parte degli zii che lo hanno sempre maltrattato, sfruttato e rinchiuso nello sgabuzzino, Harry Pot… ehm… Mirai Kakehashi ha deciso che è il momento di farla finita. Salito sul tetto di un grattacielo, Mirai si lascia cadere, desiderando in cuor suo di aver trovato prima la felicità: questo pensiero fa apparire l’angelo femminile Nasse (qui gli angeli hanno sesso evidentemente) che oltre a salvargli la vita, gli dona ali, frecce (rosse per controllare il cuore altrui, bianche per uccidere) e un nuovo scopo: raggiungere la felicità e diventare il nuovo Dio del mondo, affrontando altri dodici candidati.

Perché iniziarlo? Per quanto le premesse siano alquanto “fantastiche”, “Platinum End” possiede una componente strategico-razionale che ricorda l’opera più famosa del duo Ohba-Obata, “Death Note”. Inoltre il tratto è pulitissimo e dettagliato, soprattutto nelle divise usate dai candidati al trono di Dio.

Perché non iniziarlo? Trama e personaggi non sono nulla di che, soprattutto Mirai e l’amata Saki, così come il cattivone principale, che sa molto di già visto.

plat1

plat2

 

BORUTO: NARUTO NEXT-GENERATION di Ukyo Kodachi e Mikio Ikemoto

11,2x17,5 B. b\n 208pp. €4.50

Boruto Vol 1

 

Trama: “Naruto” è stato un successo planetario, quindi è normale che con un finale dove sono presenti le nuove generazioni ninja ci sia la tentazione di continuarne la storia. Dopo il volume speciale disegnato da Kishimoto che si focalizzava su Sarada, la figlia di Sasuke, Ukyo Kodachi e Mikio Ikemoto prendono il controllo della serie e raccontano le avventure del figlio maggiore di Naruto: Boruto.

Perché iniziarlo? E’ il seguito ufficiale di uno dei manga più famosi degli ultimi anni ma possiede comunque una sua identità, con una trama che procede velocemente e con meno fronzoli rispetto al prequel.

Perché non iniziarlo? Necessita del background per comprendere il mondo in cui è ambientato, e il ritmo elevato non permette la caratterizzazione dei nuovi personaggi (difetto a cui l’anime rimedia egregiamente). Inoltre il tratto, soprattutto all’inizio, è fin troppo distante da quello di Kishimoto, rendendo il manga più un dojinshi che un vero seguito ufficiale.

boruto2

boruto3

 

ARTE di Kei Okubo

13x18 B. b\n 208pp. €5.50

ARTE di Kei Okubo

arte 1 komikku

 

Trama: Firenze, pieno Rinascimento. La giovane Arte, appartenente a una famiglia nobile decadente, decide una volta per tutte di seguire la passione per il disegno e rifiutare una vita da donna sposata. Questa scelta, osteggiata dalla famiglia, la porta a scoprire una dura realtà: le donne non sono ben viste nella società, e nessuno vuole averla come assistente, almeno fino a che il burbero pittore Leo decide a malincuore di darle una chance…

Perché iniziarlo? La storia è interessante, Arte (e non solo) è un personaggio empatico e il tratto è piacevole. E poi è ambientato in Italia, un po’ di orgoglio nazionale ci vuole, no?

Perché non iniziarlo? Se non vi frega nulla di arte (o anche di Arte), di diritti delle donne o l’unica ambientazione plausibile per voi deve essere il Giappone, lasciatelo pure in fumetteria, farete un favore a chi verrà dopo di voi.

arte2

arte3

 

L'ATTACCO DEI GIGANTI - LOST GIRLS di Hiroshi Seko e Kyousuke Fuji

11.5x17.5 B. b\n 232pp. €4.50

5146083 01

 

Trama: Due dei personaggi femminili della serie evento “L’Attacco dei Giganti”, Annie e Mikasa, hanno una serie spin-off tutta per loro. Nel primo volume vedremo la bionda dagli occhi di ghiaccio alle prese con la scomparsa della figlia di un facoltoso imprenditore e un giro di droga sempre più esteso; nel secondo si scaverà più a fondo nel primo incontro tra Mikasa e Eren, e un faccia a faccia tra le due protagoniste.

Perché iniziarlo? Perché è una lettura piacevole per chi apprezza il lavoro di Isayama, l’autore dell’opera originale. E poi vedere Annie e Mikasa disegnate perlomeno decentemente è un plus mica da poco.

Perché non iniziarlo? Perché non hanno dedicato spazio al miglior personaggio femminile de “L’Attacco dei Giganti”: Sasha. Ma in quel caso avrebbe dovuto cambiare il titolo in “Potato Girls”.

lost1

lost2

 

HAPPINESS di Shuzo Oshimi

13x18 B. b\n 192pp. €5.50

HappinessShuzoOshimi1

 

Trama: Uscire di notte per un ragazzino debole come Makoto non è mai consigliabile, se poi tornando a casa vieni morso da una vampiressa vestita di stracci che ti fa diventare un succhiasangue, beh… diciamo che la vita cambia e decisamente non in meglio, anche perché la sete di sangue non la calmi con il succo di pomodoro.

Perché iniziarlo? Perché è un’opera di Shuzo “I Fiori del Male” Oshimi, uno che con il suo cinismo e un tratto ai limiti del macabro, sa far uscire tutta la disperazione e sofferenza interiore dei propri personaggi. Inoltre la trama appassiona con un sapiente uso del proprio cast.

Perché non iniziarlo? Se siete abituati ai vampiri scintillanti con addominali scolpiti, capelli lunghi e fluenti e il fascino di un modello, qua non c’è pane per i vostri denti (aguzzi).

happi1

happi2

 

DOMESTIC GIRLFRIEND di Kei Sasuga

13x18 B. b\n 200pp. €4.50

01 800x1200

 

Trama: Quante volte da ragazzini abbiamo fantasticato su una professoressa giovane e attraente? Natsuo è una di queste persone e quando scopre che la sua amata prof diventerà la sua sorellastra assieme alla ragazza con cui ha avuto il suo primo rapporto sessuale, beh, la sua vita cambierà completamente.

Perché iniziarlo? Perché Kei Sasuga non si accontenta di una storia romantica in cui tutto si conclude con un bacio; cerca sempre qualcosa di più intimo… più materiale. Insomma, non si parla di amore platonico.

Perché non iniziarlo? Perché fin dai primi capitoli si capisce come andrà avanti la vicenda. Inoltre, se vi danno fastidio gli harem, certe situazioni vi daranno abbastanza sui nervi.

 

domkan1

domkan2

 

IL MARITO DI MIO FRATELLO di Genguroh Tagame

13x18 B. b\n con sovrac. 362pp. €14,90

OtoutonoOtto1 thumb

 

Trama: Quando Yaichi aprì la porta di casa e si ritrovò un omaccione straniero e villoso, mai avrebbe pensato che quella persona potesse essere il marito canadese di suo fratello gemello. Tuttavia agli occhi di Kana, la figlia di Yaichi, lui è suo zio, d’altronde se una donna sposa il fratello del papà, perché lo stesso non deve valere per un uomo che fa la stessa cosa? Domande come questa permeano questa serie, scritta da un mangaka omosessuale per spiegare le tematiche LGBT in Giappone e non solo.

Perché iniziarlo? Perché è raro vedere trattata una tematica delicata come quella legata al mondo LGBT in manga non shonen-ai o yaoi (o senza personaggi omosessuali molto caricaturali), e “Il marito di mio fratello” dimostra che è possibile farlo con toni molto distesi e a tratti commoventi.

Perché non iniziarlo? Al di là della tematica LGBT, il manga di Tagame non spicca particolarmente in nessun aspetto (a meno che vi piacciano gli uomini muscolosi), se non con la vicenda di Yaichi, padre separato con figlia a carico.

marito1x

marito2

 

YUKI ANDRA' ALL'INFERNO? di Hiro Fujiwara

11.5x17.5 B. b\n 192pp. €5.50

1

 

Trama: La risposta alla domanda è “no, non andrà all’Inferno”. Però ci manderà gli spiriti malvagi che si stanno impossessando degli abitanti di Kyoto, dove vive con i suoi amici d’infanzia. La protagonista discende infatti da uno dei sei monaci che respinse la fonte dell’attuale minaccia, così anche i suoi amici, ognuno con poteri diversi a seconda della Via percorsa secoli prima. Insomma, c’è chi si trasforma in animale, chi ottiene una forza sovraumana e chi, come Yuki e l’arrogante Takaya, può ricacciare gli spiriti maligni nell’Aldilà.

Perché iniziarlo? Se ai vostri shojo manca qualcosa di più “frenetico” e “mistico”, potete dargli una chance, considerato che l’autrice è la stessa di “Maid-sama!”.

Perché non iniziarlo? Trama banale, scene d’azione confusionarie, personaggi blandi… sì, forse all’inferno ci dovrebbe andare il manga.

yuki1

yuki2

 

VAMPIRE KNIGHT MEMORIES di Matsuri Hino

11.5x17.5 B. b\n 192pp. €5.50

vampire knight memories vol 1 9781421594309 hr

 

Trama: Vi ricordate di “Vampire Knight”? Sì, quello shojo famoso con i vampiri fighi che andava di moda anni fa. Ecco, “Vampire Knight Memories” è sostanzialmente una raccolta di ricordi legati a quella serie, sottoforma di capitoli non sempre legati tra loro, che si focalizzano su un determinato personaggio (es. Zero, la piccola Ai, Yuki, ecc.) o un particolare evento.

Perché iniziarlo? Se anni fa leggevate “Vampire Knight”, questa potrebbe essere l’occasione di rinfrescarvi la memoria (eheheh) o semplicemente completare la vostra collezione vampiresca.

Perché non iniziarlo? Se non avete letto il manga originale, lasciate perdere, capireste poco o nulla.

 

 

vamp1

vamp2

 

STAR COMICS

 

CHILDREN OF THE WHALES di Abi Umeda

14.5x21 B. b\n con sovrac. 192pp. €5.90

c12164d0ab93ce6cd6c114ca5f2958911489601330 full

 

Trama: Un’isola in un mare di sabbia: è questo tutto il mondo di Chakuro, un giovane archivista con la mania di appuntarsi tutto ciò che vede. Questo suo vizio non può che essere accompagnato da una grande curiosità per tutto ciò che accade al di fuori della società in cui vive, dove la maggioranza della popolazione possiede poteri telecinetici ma allo stesso tempo muore poco dopo i trent’anni. Quando un giorno viene avvistata una nave alla deriva, Chakuro non può esimersi dal visitarla e dopo un’attenta esplorazione trova una ragazza svenuta, con un nome scritto sui suoi abiti: …

Perché iniziarlo? L’ambientazione originale, il tratto curato ed evocativo, una vicenda piena di mistero… cosa volere di più?

Perché non iniziarlo? Entrare nel mondo di “Children of the Whale” richiede un certo impegno, considerando il lessico che lo caratterizza; non è una lettura a cervello spento, insomma.

child1x

child2

 

JPOP

 

SHONEN SHOUJO di Akira Akatsuki e Nisioisin

179024

 

Trama: Cosa fareste se (*sgrat sgrat*) contraeste una malattia rarissima e con un tasso di mortalità elevato? Probabilmente non reagireste come il protagonista di questa storia, che, dopo aver ottenuto il permesso di poter dare il suo nome alla malattia, non vede l’ora di poter essere ricordato per sempre. Ma cosa succederebbe se ci fosse un’altra persona con la stessa malattia e un’aspettativa minore della sua? Facile, bisogna fare in modo che muoia prima e che non si associ il suo decesso alla malattia…

Perché iniziarlo? L’accoppiata Nisioisin – Akatsuki ha già fatto cose egregie con “Medaka Box” e “Shonen Shojo” è all’altezza per quanto i due manga appartengano a generi diversi.

Perché non iniziarlo? Se non sopportate la mole di testi tipica di un’opera di Nisiosin, oppure cercate qualcosa di leggero e spensierato, “Shonen Shojo” non fa per voi.

shon1

shon2x

 

OOGIRI di Nisioisin e vari disegnatori

Oogiri cover

 

Trama: Cos’hanno in comune una ragazza abbandonata in una scatola, un gruppo di scienziati che studia la presenza o meno del Paradiso, una confessione d’amore e la spiegazione della regola del fuorigioco? Niente? No, sono alcuni dei racconti presenti in “Oogiri”, raccolta di storie scritte da Nisioisin e disegnate da vari artisti, tra cui il fedele Akira “Medaka Box” Akatsuki e Takeshi “Death Note” Obata.

Perché iniziarlo? Lo stile di Nisioisin è unico, e vedere così tanti generi diversi in un’unica raccolta, fa apprezzare ulteriormente il talento di questo scrittore.

Perché non iniziarlo? Chi non apprezza Nisioisin potrebbe trovare la raccolta completamente inutile, considerando anche il prezzo non proprio bassissimo.

 

oogiri1

oogiri2

 

LA STRAVAGANZA di Akihito Tomi

51xbWKgkmqL

 

Trama: Nel regno di Miteria le cose andavano piuttosto bene, tanto che la regina Olivia spesso sgattaiolava fuori dal palazzo reale per vivere tra la gente comune o semplicemente per divertirsi all’aria aperta. Quando però a causa di un potente veleno la fauna circostante ha cominciato a dimostrarsi estremamente aggressiva e pericolosa, la regina decide di indossare l’elmo che le copre il volto davanti al suo popolo e guidare la resistenza contro queste creature, cercando allo stesso tempo un antidoto per il veleno.

Perché iniziarlo? Perché il tratto di Tomi lo si conosce già per “Maison Reiroukan” e la storia, per quanto non originalissima, procede con un ritmo cadenzato e con personaggi gradevoli.

Perché non iniziarlo? Se preferite qualcosa di più frenetico, più epico o vi dà fastidio la nudità femminile, “La Stravaganza” potrebbe non fare al caso vostro.

strava1

strava2

 

INFINI-T FORCE di Kodachi Ukyo e Ejiri Tatsuma

Infini TForceMirainoByousen1

 

Trama: L’idea di un crossover tra personaggi di una particolare casa di produzione è qualcosa che accade sempre più spesso, e quando si possiede un cast come quello di Tatsunoko, perché non approfittarne? Quando la giovane Emi Kaido si ritrova ad avere una matita magica che esaudisce qualunque desiderio, la volontà di usarla per salvarsi la vita è d’obbligo; se poi grazie ad essa evoca Gatchaman, Tekkaman. Casshan e Polimar, chi la può fermare?

Perché iniziarlo? Per i più grandicelli, gli eroi Tatsunoko risvegliano graditi ricordi e qualche lacrimuccia pensando al passato. Rivederne alcuni dei suoi eroi uniti contro il Male è un sogno bagnato per molti di loro.

Perché non iniziarlo? Se siete giovani e non avete mai approfondito questa parte dell’animazione giapponese, non sarà “Infini-T Force” a invogliarvi a vedere ore e ore di serie animate di decine d’anni fa.

infini2

infini1

 

Luca "Auron" Piscitelli

 

Categorie Fumetti in Pillole

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna