Anteprimae Manga - Marzo 2018

Scritto da Luca Auron :: [Domenica, 25 Febbraio 2018 17:27]

Dopo un mese di Febbraio in cui sono spiccati i manga sentimentali, il mese di Marzo vede tra gli scaffali un gran numero di manga che fanno della violenza, fisica e psicologica, il loro punto di forza. Partiamo da quello più meritevole, ovvero "Perfect Crime" dove chi uccide non è colui che spara il grilletto ma convince a farlo, passando poi a qualcosa di più vivace come "Dolly Kill Kill", in cui gli alieni sono dei bambolotti giganti assassini, o "Smokin' Parade", dove le protesi di una certa compagnia farmaceutica creano dei veri e propri mostri. Proseguiamo con una vecchia conoscenza del lato violento dei manga, ovvero "Devilman G", per poi vedere la nuova opera di Project Itoh, "Genocidal Organ", in cui la guerra chimica ha alterato l'Europa e non solo. Tuttavia abbiamo anche manga che la prendono alla leggera, come l'educativo a suo modo), "Cells at work!" in cui i globuli rossi sono veri e propri fattorini e le piastrine dei bambini volenterosi di dare una mano, o ancora il bizzarro "Tokyo Alien Brothers", dove due fratelli alieni devono studiare i terrestri prima dell'inevitabile invasione. Detto ciò, iniziamo!

 

PANINI

 

PERFECT CRIME di Arata Miyatsuki e Yuya anzaki

13X18, B. b\n 192pp. €5.50

Funouhan1

 

Trama: Avete presente il modo di dire “Ne ferisce più la parola che la spada”? Ecco, il misterioso uomo in nero, Usobuki, ha causato decine di morti semplicemente dicendo la parola giusta al momento giusto, insinuando nella vittima dubbi, incertezze e facendole perdere ogni capacità logica e razionale. Ma perché lo fa? Soldi? Fama? Potere? Divertimento? No, commiserazione nei confronti dell’essere umano, una creatura sciocca ai suoi occhi. Ma come si può fermare un uomo che non uccide con un’arma e quindi non lascia tracce? Un assassino che compie solo “crimini perfetti?

Perché iniziarlo? Perché dietro ad ogni crimine ci sono sempre persone con un profilo psicologico turbato, esseri umani che nascondono dentro di loro i peggiori demoni e un istinto omicida spesso soppresso. “Perfect Crime” eccelle nel mostrare il lato peggiore dell’animo umano.

Perché non iniziarlo? Al di là della violenza fisica, la violenza psicologica e l’oscurità dell’animo umano possono turbare i lettori più sensibili; inoltre l’assenza di un filo narrativo potrebbe spazientire chi vuole una trama corposa.

 

 

perfect1

perfect2

 

DOLLY KILL KILL di Yusuke Nomura e Yukiaki urando

11.5x17.5 B. b\n (copertina variant) 192pp.  €4.50

DollyKillKill1

 

Trama: Di invasioni aliene la Terra ne ha subite molte nella storia letteraria (e non solo), ma mai da parte di bambole inquietanti con un forte istinto omicida. “Dolly Kill Kill” vede due gruppi di protagonisti, uno rappresentato da Iruma Ikaruga e le forze di difesa terrestri più “tradizionali”, l’altro con all’interno la sua senpai, Ren Kumano, composto da persone dotate di poteri sovrannaturali in grado di affrontare direttamente le Chucky giganti.

Perché iniziarlo? Il mix tra il genere della sopravvivenza ad un’invasione aliena devastante e quello del battle shonen classico è piuttosto interessante.

Perché non iniziarlo? La somma di due parti non eccellenti non fa di “Dolly Kill Kill” un manga imperdibile, anzi lo rende abbastanza dimenticabile.

 

 

 

 

 

dolly1

dolly2

 

SMOKIN’ PARADE di Jinsei Kataoka e Kazuma Kondou

13x18 B. b\n con sovrac. 216pp.  €6.50

Smokin Parade cover

 

Trama: La tecnologia a scopi medici fa ogni giorno passi da gigante e ormai anche chi ha perso uno o più arti ha a disposizione protesi sempre più sofisticate. Nel mondo di “Smokin’ Parade” la compagnia farmaceutica più influente è la Ame no Tori (Rain of Birds), specializzata in protesi efficienti al limite del miracoloso: tra gli utilizzatori di queste ultime c’è Mirai, sorella minore del protagonista Youkou Kakujou. La giovane ragazza è diventata un’altra persona dopo l’operazione: è più solare, energica e... mostruosa? Già, l’effetto collaterale della cura è la trasformazione in un mostro assetato di sangue con una testa da animale, dalla forza sovraumana e lame affilate come rasoi. A farne le spese è Youkou, salvato in extremis da un gruppo di umani modificati e armati fino i denti, i Jackalope, che non si fanno problemi a distruggere qualsiasi cosa sul loro cammino pur di sterminare i mostri sopracitati. Che ne sarà ora del rosso protagonista? Diventerà vittima o carnefice?

Perché iniziarlo? Gli autori sono i medesimi di “Deadman Wonderland”, quindi azione fuori di testa, corpi smembrati e sangue a litri sono una garanzia.

Perché non iniziarlo? Le premesse non sono tra le più originali e in un mese così affollato di manga cruenti, potrebbe non essere la prima scelta.

smokin1

smokin2

 

 

STAR COMICS

 

DEVILMAN GRIMOIRE di Go Nagai e Takato Rui

13x18 B. b\n e col. con sovrac. 208pp.  €5.90

G cover

 

Trama: L’autoproclamotosi strega Miki e il suo pavido amico d’infanzia Akira si sono ritrovati in una situazione molto più grande di loro: hanno evocato tramite un rituale di magia nera un gruppo di demoni, in modo da ottenere informazioni sulla scomparsa di una loro compagna di classe e, si sa, cose come queste non finiscono mai bene. Tra i terrificanti demoni evocati è apparso Amon che si impossessa del corpo del timido Akira trasformandolo in un essere completamente diverso, molto più sicuro di sé ma anche più violento, in grado di proteggere se stesso, Miki e la sua famiglia dagli altri demoni che attentano alla loro vita.

Perché iniziarlo? Perché “Devilman” è un classico e grazie a progetti in altri medium come “Devilman Crybaby” o diverse serie di spin-off pubblicate negli ultimi trent’anni, le scuse per distaccarsene non ce ne sono.

Perché non iniziarlo? Se siete facilmente impressionabili o non vi piace lo stile retrò di Go Nagai, potreste non apprezzare “Devilman G”.

 

 

 

devilmang1

devilmang2

 

GENOCIDAL ORGAN di Project Itoh e Aso Gato

13x18 B. b\n con sovrac. 176pp.  €5.90

Gyakusatsu Kikan cover

 

Trama: Dopo la caduta di Sarajevo una serie di genocidi sconvolge il mondo intero. Il principale indiziato è il misterioso Jean Paul, capo di un’organizzazione segreta, ma sulle sue tracce si mette la squadra dei servizi segreti americani guidata dal generale Shepherd (no, non quello di Mass Effect), un uomo apparentemente freddo ma tormentato dai ricordi della morte dei suoi famigliari.

Perché iniziarlo? Non accade spesso che il protagonista di un manga sia un americano, ma essendoci dietro Project Itoh, già responsabile de “L’impero dei cadaveri”, abbiamo la garanzia che sia un prodotto di qualità con forte enfasi sull’ambientazione globale.

Perché non iniziarlo? L’inizio in media res rende l’impatto iniziale un po’ frastornante e c’è bisogno di qualche capitolo per carpirne le informazioni necessarie a comprendere la trama.

 

 

 

 

 

genoc1

genoc2

 

CELLS AT WORK! - LAVORI IN CORPO di Akane Shimizu

13x18 B. b\n e col. 176pp.  €4.50

518xysoUYUL. SX349 BO1204203200

 

Trama: “Siamo fatti così, siamo proprio fatti così...”. Chi si ricorda “Esplorando il corpo umano”? Ecco, “Cells at work!” è la suddetta serie con mostr... virus e batteri più terrificanti, sangue (proveniente da chi il sangue lo dovrebbe rappresentare) e un character design decisamente più orientale di quello a cui assistevamo da bambini. Tuttavia quest’opera mantiene l’aspetto didattico, con la spiegazione dei vari processi che avvengono nel corpo umano (ovviamente sopra le righe) e una trasposizione più “realistica” dei suoi protagonisti: i globuli rossi sono dei corrieri espresso che portano pacchi di ossigeno e anidride carbonica, i globuli bianchi sono agenti di polizia (anche ben equipaggiati) che affrontano i batteri in maniera più violenta rispetto alle astronavicelle a cui eravamo abituati, le piastrine sono bambini che coagulano costruendo muri di mattoni e così via.

Perché iniziarlo? Siamo sinceri, a chi non piacerebbe un “Esplorando il corpo umano” in salsa giapponese, con tutti i pregi e difetti del caso? E poi, è bello imparare (o rinfrescarsi la memoria) divertendosi, no?

Perché non iniziarlo? Se preferite conoscere il funzionamento del vostro corpo attraverso i libri di biologia, fate pure, ma poi non lamentatevi che chi vi sta attorno vi definisce noiosi.

cells at work vol 3

cells2

 

 

DYNIT

 

TOKYO ALIEN BROTHERS di Shinzo Keigo

17x24 B. b\n 224pp.  €16.90

Tokyo Alien Brothers cover

 

Trama: Fuyunosuke e Natsutaro Tanaka non sono due fratelli normali: hanno una forza sovraumana, leggono i ricordi e i pensieri delle persone con cui entrano in contatto e... si sciolgono con sostanze altamente saline? Sì, i fratelli Tanaka sono alieni, arrivati sulla Terra per raccogliere informazioni (comunicate attraverso una radio a forma di floppy disk cubico) per una futura invasione e ogni giorno imparano qualcosa di nuovo: chiamare qualcuno “fratellino” e sorridere in continuazione non sono gesti visti benissimo, gli animali puzzano ma sono affettuosi, i video pornografici fanno eccitare gli umani e la loro urina è... urgh... deliziosa? Ok, non tutto quello che imparano è corretto, ma in fondo, che male fanno (per ora)?

Perché iniziarlo? Perché è un manga bizzarro e divertente, grazie a due protagonisti che è impossibile non adorare nella loro stranezza.

Perché non iniziarlo? Se quando pensate alle invasioni aliene vi viene in mente “Independence Day”, “Mars Attacks!”, “La Guerra dei Mondi” o qualsiasi altro film fantascientifico con esplosioni, distruzioni e armi laser, allora questo manga vi sembrerà fin troppo tranquillo. Inoltre il prezzo non è certo accessibile...

 

tokyo1

tokyo2

 

JPOP

 

I SETTE FIGLI DEL DRAGO di Ryoko Kui

15X21 B. b\n con sovrac. 256pp.  €9.90

I sette figli del drago 2 cover

 

Trama: Un amore sbocciato ai tempi della guerra, una sirena che rischia la vita cercando di raggiungere una scuola, una storia di vendetta nei confronti di un principe, un ritratto che prende vita e aiuta il suo maestro: queste sono solo alcune delle storie che sono presenti nella raccolta di racconti fantasy brevi dell’autrice dell’ottimo “Dungeon Food”, Ryoko Kui.

Perché iniziarlo? Per chi, come me, sta apprezzando “Dungeon Food”, questa raccolta è la conferma del talento di Ryoko Kui e allo stesso tempo una piacevole sorpresa vista la varietà di stili grafici e narrativi (mantenendo la bizzarria di alcuni personaggi) rispetto all’altra opera giunta in Italia.

Perché non iniziarlo? Se vi prendete troppo sul serio, non vi piacciono le storie brevi o volete fantasy d'azione adrenalinici, questa raccolta potrebbe non fare per voi.

 

 

 

 

settefiglie1

settefiglie2

 

ARMED GIRL'S MACHIAVELLISM di Yuuya Kurokami e Karuna Kanzaki

12x17 B. b\n col. con sovacc. 192pp.  €5.90

Busou Shoujo Machiavellianism cover

 

Trama: Fudou Nomura (accento sulla prima sillaba mi raccomando) è il classico studente trasferitosi in una scuola completamente nuova: nuovo edificio, nuovi compagni di classe e... ci sono solo ragazze armate? I pochi studenti maschi si travestono? C’è un gruppo di studentesse abilissime con la spada che si occupano di tenere a bada i ragazzi che violano la regola della “simbiosi”? Come fare per mantenere la propria libertà allora? Facile, sfidare le ragazze più forti e abili con le armi... a mani nude (o quasi)!

Perché iniziarlo? Di solito in un manga di combattimenti in cui il cast è per la maggior parte femminile il protagonista maschile è spesso debole (perlomeno inizialmente) o fa da spettatore. In “Armed Girl's Machiavellism” Fudou non si fa problemi a lottare contro le studentesse della nuova scuola.

Perché non iniziarlo? Perché setting a parte non colpisce in nessuna maniera: situazioni, personaggi, disegni... nulla che non si sia già visto in altri manga o che sia fatto meglio.

 

 

machiavellism1

machiavellism2

 

MADE IN ABYSS di Akihito Tukushi

15x21 B. b\n col. con sovrac. 192pp.  €7.90

Made in Abyss cover

 

Trama: Riko è una giovane esploratrice, un Fischietto Rosso per l’esattezza. Il suo compito è quello di trovare artefatti nelle parti meno profonde dell’Abisso, un luogo sconfinato e quasi senza fondo, che solo i più grandi esploratori, i Fischietti Bianchi, possono esplorare completamente. La vita della giovane protagonista cambia quando incontra un robot, nominato poi Reg come il suo cane, e riceve una lettera da parte di sua madre, Lyza, scomparsa dodici anni prima all’interno dell’Abisso. Con il robot più che umano Reg e tanta voglia di cercare sua madre, Riko parte per la più grande e pericolosa delle avventure!

Perché iniziarlo? Se, come molte altre persone, siete rimasti colpiti dall’anime trasmesso l’anno scorso e siete curiosi di sapere come continua la storia di Riko, allora il manga saprà soddisfare la vostra curiosità, oltre a fornirvi un’atmosfera magica e un tratto fiabesco che fa bene agli occhi.

Perché non iniziarlo? Se non gradite il character design troppo “fanciullesco” o siete stufi di vedere adolescenti cercare i propri genitori, allora “Made in Abyss” potrebbe non essere la scelta giusta per il vostro portafoglio, complice un prezzo non proprio bassissimo.

madeabyss1

madeabyss2

 

HORIMIYA di HERO e Daisuke Hagiwara

12x17 B. b\n col. con sovrac. 190pp. €5.90

Horimiya cover

 

Trama: Kyouko Hori è una ragazza con la testa sulle spalle: studia e si dedica alla famiglia, soprattutto al fratellino minore, e non si concede una vita spensierata come le sue coetanee. Izumi Miyamura è un ragazzo solitario, gracilino con la nomea di otaku. I rapporti tra Hori e Miyamura sono nulli, almeno fino a quando un misterioso ragazzo pieno di piercing e tatuaggi aiuta il fratellino della nostra protagonista e si rivela essere...

Perché iniziarlo? Perché “Horimiya” è una delle migliori commedie scolastiche sentimentali degli ultimi tempi e se vi sta piacendo “Rainbow Days” di Minami Mizuno (pubblicati sulla stessa rivista in Giappone), siete a cavallo.

Perché non iniziarlo? “Horimiya” ci mette un po’ a carburare e visti i 5.90€ a volume non tutti potrebbero avere la pazienza di aspettare i netti miglioramenti.

 

 

 

 

 

horimiya1

horimiya2

 

LE POMME PRISONNIERE di Kenji Tsuruta

12x17 B. b\n con sovrac. 156pp. €7.50

la pomme prisonniere

 

Trama: Torna in un volume unico la vivace ed esibizionista detective privata Mariel Imari, già protagonista di “Forget Me Not”, in cui era alle prese con il furto di alcuni dipinti appartenenti alla sua famiglia e alla conseguente ricerca del ladro responsabile, il famoso Vecchio. “Le Pomme Prisonnière” è una raccolta di mini storie sempre ambientate a Venezia in cui vedremo scorci della vita di Mariel, spesso e volentieri come mamma l’ha fatta.

Perché iniziarlo? Se vi piace lo stile di Tsuruta, già apprezzato ne “Le Memorie di Emanon” per esempio, e non disdegnate un’opera priva di una vera e propria trama, ma con tanta nudità integrale pelo (di gatto) compreso, “Le Pomme Prisonnière” potrebbe essere un buon acquisto.

Perché non iniziarlo? Nonostante sia collegato a “Forget Me Not” (inedito in Italia), questo volume non aggiunge nulla né alla trama né ai personaggi. Anche come volume in sé non è nulla di veramente interessante, a parte il tratto e l’ambientazione veneziana.

 

 

 

pomme1

pomme2

 

 

Di Luca "Auron" Piscitelli

 

 

Categorie Fumetti in Pillole

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna